nuove generazioni

Il Fermano che non ti aspetti, personaggi e bellezze del territorio

La consapevolezza dei danni sociali ed economici che la pandemia Covid 19 ha portato nei nostri territori, già duramente colpiti dal sisma, si è tradotta nella volontà di dare evidenza alla grande ricchezza del patrimonio storico, culturale e naturalistico dell’intero comparto territoriale, spesso poco conosciuto o minimamente posto in evidenza, attraverso la creazione di un supporto informativo (video, opuscoli, cartoline web, applicazioni web, social network, ecc) da divulgare nei siti internet dei comuni, delle Provincie e delle Regioni, oltre alle associazioni turistiche e Pro Loco.
Descrizione sintetica :

Tre Rotary Club del Fermano (Alto Fermano Sibillini, Fermo e Montegranaro) hanno accolto con entusiasmo il progetto denominato “Oltre il Covid” che il Distretto 2090 ha proposto e incentivato in questo secondo semestre dell’anno rotariano 2020/2021.
La consapevolezza dei danni sociali ed economici che la pandemia Covid 19 ha portato nei nostri territori, già duramente colpiti dal sisma, si è tradotta nella volontà di dare evidenza alla grande ricchezza del patrimonio storico, culturale e naturalistico dell’intero comparto territoriale, spesso poco conosciuto o minimamente posto in evidenza, attraverso la creazione di un supporto informativo (video, opuscoli, cartoline web, applicazioni web, social network, ecc) da divulgare nei siti internet dei comuni, delle Provincie e delle Regioni, oltre alle associazioni turistiche e Pro Loco.
Nella fase iniziale la struttura del materiale informativo sarà incentrata sulla valorizzazione del patrimonio storico artistico e di quelle eccellenze legate all’artigianalità, alla manifattura e alle specialità culinarie del territorio.
Il payoff che vorremmo dare al progetto è “Il Fermano che non ti aspetti, personaggi e bellezze del territorio”, attraverso la scoperta delle attività produttive e dei personaggi che esprimono le eccellenze, frutto della nostra tradizione, molto spesso non valorizzata o addirittura abbandonata, legata ad attività artistiche ad alto contenuto professionale.
Ciascun club provvede ad individuare siti di interesse che ricadono nel proprio territorio.
Intenzione dei club è quella di creare i presupposti per proseguire il progetto anche negli anni futuri, ampliando i siti e le attività artistiche ne produttive di interesse.

Obiettivi :

• Lo scopo del progetto è quello di promuovere il nostro territorio, colpito dalla pandemia, e dare un piccolo contributo al rilancio dell’economia turistico-culturale dell’area fermana che si estende dai monti Sibillini al mare Adriatico, attraverso la creazione di un supporto informativo (video, opuscoli, cartoline web, applicazioni web) in collaborazione con gli enti preposti come Marca Fermana, Emozione Italia, oltre a quelli già citati nella descrizione sintetica.
• Dare un piccolo ma efficace segnale di “ripartenza”, che potrà essere di stimolo per l’intero territorio, nell’ottica più generale di innescare delle positive sinergie fra tutte le forze presenti, che rappresentano la più importante e profonda ricchezza del territorio stesso.
• Condivisione di progetti comuni ai club fermani con l’obiettivo di favorire la vicinanza e l’amicizia tra i soci
Obiettivi :

• Lo scopo del progetto è quello di promuovere il nostro territorio, colpito dalla pandemia, e dare un piccolo contributo al rilancio dell’economia turistico-culturale dell’area fermana che si estende dai monti Sibillini al mare Adriatico, attraverso la creazione di un supporto informativo (video, opuscoli, cartoline web, applicazioni web) in collaborazione con gli enti preposti come Marca Fermana, Emozione Italia, oltre a quelli già citati nella descrizione sintetica.
• Dare un piccolo ma efficace segnale di “ripartenza”, che potrà essere di stimolo per l’intero territorio, nell’ottica più generale di innescare delle positive sinergie fra tutte le forze presenti, che rappresentano la più importante e profonda ricchezza del territorio stesso.
• Condivisione di progetti comuni ai club fermani con l’obiettivo di favorire la vicinanza e l’amicizia tra i soci

Parco giochi inclusivo Paul Harris

Giochi e altalene per bambini diversamente abili nel verde riqualificato di villa De Capoa

Il parco giochi inclusivo in villa De Capoa si inserisce nel quadro della riqualificazione della villa comunale di Campobasso, con il grande obiettivo di carattere sociale dell’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali verso il mondo della disabilità.
Questo lo scopo che il Rotary Club di Campobasso, insieme ai numerosi sponsor, al Comune di Campobasso e all’associazione Cnis (Associazione Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati), persegue dal marzo del 2015, quando il Comune di Campobasso accettò la proposta di riqualificazione dell’area gioco presente in villa De Capoa, attraverso la fornitura e posa in opera di elementi di arredo specifici per il gioco dei bambini anche con disabilità.
Grazie all’intervento e garanzia del Rotary a gennaio 2019 è stato approvato lo schema di disciplinare tra il Comune e il Cnis per la regolamentazione della realizzazione e gestione del Parco giochi inclusivo denominato “Paul Harris” che ha portato alla conclusione dei lavori nei primi mesi del 2020 con l’allestimento dei giochi per i piccoli e la realizzazione della rampa di accesso per i diversamente abili.

City Angels

SENSO CIVICO CERCASI

Il Rotary Club Gubbio, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, Assessorato alle Politiche giovanili, propone anche per l’anno rotariano 2019/2020, il progetto “SENSO CIVICO CERCASI - CITY ANGELS”. La finalità è quella di rafforzare i concetti di senso civico, riconoscimento del valore della cosa pubblica e del bene comune, appartenenza e rispetto delle regole. Sono messe a disposizione 10 "Borse lavoro" dell’importo di 150,00 euro l’una, da assegnare a giovani di sesso maschile o femminile, di età compresa tra 17 e 20 anni, che avranno l’opportunità di sperimentare attività di cura e valorizzazione del contesto urbano e storico, anche grazie al supporto di associazioni e cittadini di maggiore esperienza che fungeranno da tutor. Ulteriori borse potranno essere rese disponibili sulla base degli sponsor che sosterranno il progetto. Ogni “borsa lavoro” sarà riconosciuta ad un giovane, a fronte di un impegno di 30 ore di attività, distribuite nell’arco di 2 settimane a partire dall' 8 luglio, con l’organizzazine di squadre impegnate in attività di cura, manutenzione e valorizzazione di un luogo della città. Le attività, a titolo di esempio, potranno essere: carteggio di manufatti in legno, tinteggiatura, pulizia e raccolta materiali, ripristino aiuole, taglio erba. Il termine di presentazione della domanda è il 20 giugno; il Bando per l'assegnazione delle "Borse lavoro" e la modulistica potranno essere scaricati dal sito internet del Rotary Club Gubbio www.rotarygubbio.it oppure da quello di Comune di Gubbio, Ufficio Informagiovani http://informagiovani.comune.gubbio.pg.it . Ulteriori informazioni, nonché copia del bando e della modulistica per la domanda di partecipazione, potranno essere richieste presso l'Informagiovani, in Via Gioia 6 oppure ai seguenti numeri 335 6149689 Lucia Bellucci, 335 7723633 Paola Fiorucci del ‘Rotary Club Gubbio’.

Global Grant GG2031283 “Tecnologia e disabilità” Aula digitale Rotary 4.0 al servizio dell’inclusione dell’apprendimento

Alfabetizzazione ed educazione di base – progetto tecnologico

Il secondo intervento per dotare progressivamente di un’Aula Digitale Rotary 4.0 gli Istituti di Istruzione Superiore nella nostra città.
L’obiettivo primario di questo secondo progetto è stato quello di allestire un’Aula Digitale Rotary 4.0 per favorire l’inclusione degli studenti disabili, visto la carenza di investimenti pubblici in questo specifico settore.
È stato accertato che l’uso della “Didattica Digitale” accresce, soprattutto in soggetti diversamente abili, l’integrazione sociale, favorendone di conseguenza l’autostima.
Il Rotary Club Pesaro ha progettato l’allestimento di un’Aula Digitale presso l’Istituto di Istruzione Superiore di Agraria “A. Cecchi” di Pesaro, per agevolare l’inclusione di 302 studenti disabili e/o con bisogni educativi speciali (B.E.S.), che frequentano la scuola (su 1.118 alunni).
Visto l’ammontare stimato dell’intervento, si è deciso di presentare una domanda di Sovvenzione Globale alla Rotary Foundation per ottener il finanziamento necessario.
Il nostro Club per la prima volta si presenta come Club Ospitante in un Global Grant, dopo aver realizzato 25 progetti internazionali per oltre 1.000.000 $ nel mondo.
La ricerca di fondi all’estero ha consentito al nostro club di raccogliere la somma complessiva di 27.500$ (al lordo dei contributi delle RF.).
Home partner – Rotary Club Pesaro
International partner Rotary Club Itapoà – Brasile (Distretto 4652)
Finanziatori:
Distretto 2090 – Italia
Distretto 3054 – India

Investire nel futuro – Aula digitale Rotary 4.0 – Liceo Scientifico e Musicale G. Marconi – Pesaro

Alfabetizzazione ed educazione di base – progetto tecnologico

Visto che l’investimento pubblico nella scuola è assolutamente insufficiente, il RC. Pesaro ha iniziato la realizzazione di un ambizioso progetto per creare progressivamente un polo didattico digitale a Pesaro, attraverso un impegno pluriennale, per migliorare l’apprendimento della popolazione scolastica (attualmente 8298 studenti).
L’obiettivo è quello di dotare gli Istituti di Istruzione Superiore della città di Aule Digitali Rotary 4.0 per creare un polo informatico di eccellenza a Pesaro targato “ROTARY”i
La creazione della prima Aula Digitale Rotary 4.0 è stata allestita presso il Locale Liceo Scientifico ed inaugurata nell’anno nel 2018.
Un team di soci, guidati dall’Architetto Marco Tamino ha portato a termine l’allestimento.
Un’ampia rassegna fotografica illustra i contenuti del nostro progetto nel sito del Club www.Rotarypesaro.it

Accendiamo il FUTURO

Sostegno alla ripresa dopo il lockdown

Il lockdown, misura necessaria per superare la crisi sanitaria, ha inevitabilmente creato in tutti i settori della vita sociale nuovi problemi. Niente sarà come prima è la frase ricorrente. Il Club di Osimo con questa iniziativa si propone l’obiettivo di contribuire alla ripartenza del proprio territorio utilizzando la professionalità dei propri soci e di tutti coloro che in qualche modo rientrano nella grande rete relazionale del cCub.
Il progetto si avvarrà di una piattaforma dedicata, ben individuabile attraverso tutti i canali social che il Club ha attivato da tempo e comunicata attraverso contatti diretti con gli enti locali e con tutti coloro che possono essere interessati agli interventi proposti. Il sostegno alla ripresa è il filo conduttore del progetto che si articola in quattro aree.
Orientamento Professionale.

IL VIRUS DEL BULLISMO TRA I GIOVANI

Campagna di sensibilizzazione nelle scuole contro il fenomeno del bullismo

Il progetto, portato avanti in collaborazione con il MISAP (istituto multidisciplinare per la gestione della sicurezza, la prevenzione del crimine e dell'antisocialità a livello nazionale e internazionale) con il coinvolgimento delle scuole del territorio, si prefigge di sensibilizzare e di monitorare il fenomeno del bullismo tra i giovani. Attraverso strumenti di monitoraggio sociale (questionari selettivi, interviste singole, progetti di gruppo ecc) si raccolgono informazioni che vengono tradotte da specialisti in diagnosi comunitarie al fine di mettere in evidenza e risalto situazioni reali di bullismo.
Il titolo vuole considerare questo fenomeno come un virus che tende a dilagarsi e a diffondersi proprio come una pandemia, che va sconfitta con strumenti idonei ed opportuni ma soprattutto con l'intelligenza dell'uomo.

Orientamento professionale per le nuove generazioni

Il Nostro Club si rivolge agli allievi delle scuole medie superiori cittadine che si accingono ad affrontare l’esame di stato, presentando loro le “Professioni”.
L’intervento ha lo scopo di offrire ai giovani, attraverso l’esposizione della variegata esperienza professionale dei soci (medici, commercialisti, avvocati, ingegneri, imprenditori, sportivi, ecc) spunti concreti di riflessione con l’intento di essere di aiuto nelle loro prossime future scelte, fornendo indicazioni sulla formazione ed i percorsi di studio o lavoro necessari ad intraprendere le varie carriere professionali.
Nel contempo mira a far conoscere i principi ispiratori del Rotary ed i programmi e progetti che il Rotary dedica alle Nuove Generazioni.
Il progetto viene realizzato mediante l'intervento diretto dei soci che incontrano i ragazzi nelle scuole in sessioni formative di alcune ore, previamente concordate con i Dirigenti di Istituto.

Subscribe to this RSS feed