RC Agnone

LA DIDATTICA A DISTANZA: STRUMENTI E CRITICITA' IN UNA EMERGENZA SCOLASTICA

Il progetto nasce dalla volontà del nostro club di affiancare l’istituto comprensivo Giuseppe Nicola D’Agnillo di Agnone nelle problematiche emerse nell’affrontare l’attuale emergenza sanitaria COVID 19 che impone alle scuole di programmare attività didattiche a distanza.
Il tutto nell’ambito delle direttive del Ministero dell’Istruzione che è “intervenuto con il “Manifesto della scuola che non si ferma”, enucleando in sei essenziali punti – Crescita, Comunità, Responsabilità, Sistema, Rete e Innovazione – i principi che devono ispirare il lavoro di quanti costituiscono oggi la comunità educativa.”
In questo senso il nostro club, d’accordo con la dirigente scolastica dell’Istituto, si pone al servizio con le proprie professionalità e con i propri mezzi dell’Istituzione scolastica locale, facendo proprio Il “Manifesto della scuola che non si ferma” nel quale il Ministero dell’Istruzione attualizza il diritto di ogni bambino e di ogni ragazzo a essere istruito ed educato, sancito dall’articolo 28 della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, sostenendo “che le metodologie innovative - in presenza e a distanza - rappresentino una risorsa irrinunciabile. La formazione è una tappa imprescindibile del nostro cammino”.
Proprio questo periodo emergenziale, che ha molto colpito tutto il mondo scolastico, ha reso ancora più evidenti le disparità esistenti tra territori, nelle comunità e all’interno delle stesse classi tra chi ha la possibilità di accedere agli strumenti per la didattica a distanza.
Nell’anno rotariano 2020-21, quindi, il nostro club svilupperà questa collaborazione “in itinere” fornendo di volta in volta, attrezzature (in particolare tablet), materiale tecnico (strumenti per le connessioni e per le reti) e supporto professionale alla formazione degli alunni, dei docenti e del personale non docente.

Subscribe to this RSS feed